I Kill Giants conserva l’emozione e il mistero della graphic novel si adatta

Benvenuti a Cheat Sheet, i nostri brevi recensioni ripartizione stile dei film festival, anteprime, VR e altri rilasci speciali eventi. Questa recensione deriva dal Toronto International Film Festival.

Nel 2009, scrittore di fumetti Joe Kelly e artista J.M. Ken Niimura prodotto una delle migliori graphic novel dell'anno: I Kill Giants, la storia ricca di azione di una sfida, travagliata 5th grader ossessionato con la sua guerra privata contro i giganti. Kelly gioca coy con i suoi lettori in tutto il libro: i compagni di classe di Barbara Thorson vederla come strano e antipatico, mentre i funzionari della scuola considerano il suo fantasioso e travagliata nella migliore delle ipotesi, e pericolosamente disturbato nel peggiore dei casi. Nessuno considera la possibilità che lei è in realtà rivolto verso il basso giganti - perché non esistono giganti.

Kelly ha anche sceneggiato l'adattamento cinematografico live-action, il che spiega perché è così intelligente e attento a giocare lo stesso atto di bilanciamento con il pubblico come la graphic novel. Gli spettatori arrivare a vedere ciò che vede Barbara (interpretata da Madison Wolfe) - il torreggiante, lento, gigante della foresta pericolosa che sta tormentando la sua città di mare, i messaggeri di bullismo che la provocazione quando le sue trappole non funzionano. Ma Kelly lascia ancora aperta la questione se Barbara è l'unica persona sana di mente in città, o lei sta combattendo le proprie illusioni.

In entrambi i casi, sta chiaramente ferire le persone che si prendono cura di lei e stanno cercando di aiutarla, compreso il suo nuovo dolce amica Sophia (Sydney Wade), il suo consulente scolastico provvisorio la signora Mollé (Star Trek Zoe Saldana), e la sua disperata, sfilacciato vecchio sorella Karen (Imogen Poots). Anche se Barbara è l'unico che può vedere giganti e sa come combatterli, il suo livello di ossessione con loro ha assunto un bordo pericoloso, che l'ha portata ad agire fuori a scuola e guidare altre persone lontano. Si comporta come questo è un effetto collaterale naturale del suo ruolo di protettore della città, ma è chiaramente solo, arrabbiato, e portare in giro un peso che altre persone fraintendono. Il film si dipana progressivamente la natura di quel peso, in parte come un mistero, ma ancora più importante, come uno studio di come nascondere il dolore da solo è più duro e più pesante di elaborazione con altre persone.

Qual è il genere?

Un po 'di fantasia, un po' horror, un po 'piccolo dramma familiare. E 'probabilmente meglio descritta come una favola nera, allo stesso modo in debito con Guillermo del Toro e La storia infinita.

In cosa consiste?

Un bel po 'di I Kill Giants si tratta solo di processo. Si apre con Barbara diligentemente facendo e test esca per i giganti, posa esperimenti, e osservando i risultati. C'è una storia umana personale in corso tra Barbara e le varie figure della sua vita. (Praticamente tutti loro femminile, comprese le persone che la sostengono ei bulli che la perseguitano, i ruoli di lingua per i personaggi maschili sono abbastanza minimale.) Ma il film spende un bel po 'di tempo con lei da sola, perseguendo la sua ossessione tranquillo - guardia la sua scuola con rune e feticci fatti a mano, lasciando contenitori di cibo marcio in città come ulteriore esca, e altre attività che sembrano malattia mentale da un angolo, e un solitario, veglia complicata da un altro. Se non altro, è impressionante come, in così giovane età, Barbara è così devoto ai suoi doveri autoproclamati. Si tratta gli altri con disprezzo senza paura, perché lei si vede come fare il lavoro più importante, con conseguenze più grandi, di qualunque cosa che stanno usando per riempire le loro vite vuote. Ma in un certo senso, si è guadagnato quel disprezzo. Lavora sodo a programmare e trattare con i giganti. Lei è una ragazza adolescente con un lavoro a tempo pieno.

Ma più di questo, I Kill Giants è di circa solitudine e quanto sia difficile può essere quello di affrontare le nostre paure, per non parlare di lasciare che altre persone su quelle paure. Barbara assume il suo compito solitaria con la ferocia di qualsiasi eroe salvare il mondo perché nessun altro sembra stia facendo, ma lei cerca anche di lasciare che altre persone nella sua vita. E 'dire, e tragica, che sembra essere più equilibrato e sicuro di sé quando lei è tenere tutti a condizioni di mercato. Solo aprendo sembra lasciare vulnerabile, spaventata, e incerto.

I Kill Giants conserva l'emozione e il mistero della graphic novel si adattaTIFF

Di cosa si tratta veramente di?

Il dolore, la negazione, le fantasie fuori misura dell'infanzia, e un paio di diversi tipi di coraggio personale. Inoltre: bulli, e il modo in cui aumentano ogni emozione negativa. I bulli fanno schifo.

È buono?

Questa è la caratteristica-film d'esordio alla regia di danese Anders Walter, già premio Oscar per il suo corto Elio film. Come un'istruzione pellicola prima volta, I Kill Giants è particolarmente sicuro e notevole. Gli effetti CGI intorno ai giganti sono chiaramente low-budget e un po 'traballante, ma per il resto, il film sembra meraviglioso. I toni freddi di una città grigiastro e profondi boschi intorno ad esso contrastano con i colori vivaci di abiti di Barbara, sottolineando la sua separazione dal mondo. Le immagini sono nitide e suggestiva, adatta per una fiaba del mondo reale. La graphic novel è visivamente dinamica e fantastico in un modo che ha suggerito che potrebbe funzionare solo in animazione, ma Walter dà una gravitas del mondo reale che cade a metà tra un film di del Toro e The Village di M. Night Shyamalan.

più grande difetto del film può essere che la storia diventa brusco e artificialmente pat verso la fine, in particolare intorno al modo in cui la storia di Barbara e la sua determinazione le questioni personali. La storia richiama fortemente 2016 è un mostro Chiamate - graphic novel di Kelly sugli scaffali due anni prima che il romanzo Patrick Ness A chiama mostro, ma l'adattamento cinematografico di quest'ultima battuta I Kill Giants sullo schermo da un anno, e il simbolismo e anche alcuni dei le immagini dei mostri sono innegabilmente così simili che i Kill Giants si sente come se fosse operante in ombra dell'altro film.

I Kill Giants conserva l'emozione e il mistero della graphic novel si adattaTIFF

Ma I Kill Giants ha i suoi punti di forza distinti, soprattutto in feroce, le prestazioni male palesemente di Wolfe. Come una ragazza che corre in giro spudoratamente a strati non corrispondenti e orecchie da coniglio (dice Sophia hanno messa in contatto con il suo spirito animale), presenta una figura potenzialmente comico. Ma Wolfe le dà un senso di sfumatura e di umanità. Lei è solo un po 'sciocco, come i bambini a volte sono quando si prendono le cose molto sul serio. Ma la sua corazza emotiva è credibile e convincente, e le crepe costantemente visibili in quella corazza rendono la sua storia toccante. Una scena in cui lei goffamente, cerca faticosamente di mettere in relazione alla sua sorella Karen attraverso pupazzi e action figures ciottoli-insieme porta in tutta quanta di una lotta Barbara trova nei suoi sforzi per relazionarsi con le persone. Eppure quella scena è divertente, pure. C'è un sacco di emozioni che passa in I Kill Giants. Il modo in cui Wolfe compie, e Walter cornici e spara, rende il lavoro di Barbara viaggio sia come metafora e come esperienza più letterale nella navigazione particolari mostri di lutto.

Che dovrebbe essere valutato?

C'è un po 'spaventoso azione mostro e alcuni temi dolorosi che possono andare sopra le teste bambini, ma niente di grafica. Si tratta di una abbastanza PG sicura.

Come posso davvero guardare?

I Kill Giants è alla ricerca di un distributore americano, molto simile a un mostro di chiamate prima di esso.