Huawei sta lavorando ad un proprio sistema operativo mobile nel caso in cui le cose acide con Google

Huawei, produttore di smartphone di terza più grande al mondo, starebbe sviluppando un proprio sistema operativo mobile. Cellulari fatte dal produttore cinese attualmente corrono sulla società della pelle Android, EMUI, ma secondo un rapporto da L'informazione Huawei sta costruendo un sistema operativo alternativo nel caso in cui il suo rapporto con Google inacidisce.

homegrown sistema operativo mobile di Huawei "non è lontano lungo"

L'azienda ha riferito un team che lavora sul sistema operativo mobile in Scandinavia, con i tecnici, tra cui ex dipendenti Nokia. Ma anche se Huawei non è l'unico produttore di telefoni Android esplorando le alternative (Samsung ha il suo Tizen OS basato su Linux, anche se ciò che è stato principalmente dispiegati in dispositivi internet degli oggetti finora), parlando a fonti L'informazione dire che il sistema operativo della società "non è lontano lungo."

modifiche più imminente, però, stanno accadendo a EMUI, che è stato spesso battuto dai revisori telefono occidentali per cattiva progettazione e la copia di iOS. Lo scorso ottobre, Huawei ha assunto ex designer di Apple Abigail Brody per sorvegliare una revisione della sua pelle Android, con la società creata per svelare il software appena rinnovato questo settembre.

Secondo L'informazione, modifiche potrebbero includere l'aggiunta di un cassetto app, le icone ridisegnate (sono tutti attualmente iPhone-like piazze arrotondati), e un nuovo, "molto pulito, fresco" palette dei colori. combinazione di colori corrente del EMUI si concentra sui colori insolitamente sporca e tenui - grigi e dei marroni. Brody come riferito sta progettando di cambiare questi per toni più brillanti tra cui blu e bianchi, e sta cercando di animali come meduse per l'ispirazione.

Huawei vuole andare globale, ma la sua esperienza di progettazione non è rispettato in occidente

Huawei ha l'ambizione di diventare un marchio globale di elettronica, ma al momento si vende quasi tutti i suoi cellulari in Cina. La società deve ancora garantire un accordo con un importante vettore statunitense (che vende il suo smartphone sbloccato on-line), e dei suoi prodotti la mancanza di credibilità in Occidente - che è almeno in parte dovuto al suo software non originale.

Brody, dice L'informazione, riconosce queste difficoltà e ha detto la pubblicazione che vuole superare dell'azienda "punti di dolore" e "problemi estetici evidenti." Lei è stato citato anche dalla pubblicazione come dire che un giorno potrebbe diventare Huawei "il numero 1 del mondo, l'ecosistema più avanzato e favorito ‘lo stile di vita-centric’, e senza dover copiare di Apple a tutti, mai!"